Che cos’è la SCIA

Informazioni sulla S.C.I.A. – Segnalazione Certificata di Inizio Attività

La SCIA – Segnalazione Certificata di Inizio Attività  – è la dichiarazione che consente di iniziare, modificare o cessare un’attività produttiva (artigianale, commerciale, industriale), senza dover più attendere i tempi per l’esecuzione di verifiche e controlli preliminari da parte degli enti competenti. La SCIA, nella rinnovata formulazione dell’art. 19 della Legge 241/90,  produce  effetti immediati. In base al nuovo regime, la dichiarazione dell’imprenditore sostituisce quelle autorizzazioni, licenze o domande di iscrizioni non sottoposte a valutazioni discrezionali o al rispetto di norme di programmazione e pianificazione, così come di vincoli ambientali, paesaggistici, culturali, ecc. Ricorrendo tali presupposti, alle imprese sarà sufficiente presentare il relativo modello SCIA, correttamente compilato e completo in ogni sua parte, per avviare la propria attività. Per consentire lo svolgimento dei controlli successivi da parte degli uffici preposti, la pratica deve essere corredata delle prescritte autocertificazioni circa il possesso dei requisiti morali e professionali (quando richiesti per lo svolgimento di determinate attività) e all’occorrenza, devono anche essere allegati gli elaborati tecnici e planimetrici.

E’ importante sottolineare che ogni Amministrazione Pubblica destinataria di una SCIA dovrà accertare, entro 60 giorni dal ricevimento, il possesso e la veridicità dei requisiti dichiarati, adottando, in caso negativo, i dovuti provvedimenti per vietare la prosecuzione dell’attività e sanzionare, se necessario, l’imprenditore che si fosse reso responsabile delle dichiarazioni mendaci. La SCIA  è un’autocertificazione (dichiarazione sostitutiva di certificazione e/o atto di notorietà) che deve essere compilata utilizzando la specifica modulistica. La procedura della SCIA si applica alle più svariate tipologie di attività produttive, dal comparto commerciale a quello artigianale, fino alle attività turistico – ricettive, alberghiere ed extralberghiere.

Contatti